Tecniche di personalizzazione

Cercheremo a seguire, di descrivervi e spiegarvi le tecniche di personalizzazione da noi utilizzate per la personalizzazione delle vostre magliette. La scelta della tecnica di stampa più appropriata è valutata in base a diversi fattori. Innanzitutto dipende dal tipo di tessuto e dal colore scelto in quanto, non tutte le tecniche sono adottabili a tutti i tessuti. Per un poliestere si può usare la sublimazione, mentre per un cotone si utilizza una serigrafia o una stampa digitale diretta. Un altro aspetto da considerare è il numero di colori di stampa. Se si tratta di colori piatti, definiti ” a pantone” piuttosto che sfumature di colore o quadricromia, è necessario scegliere una tecnica piuttosto che un’altra. Ultimi ma altrettanto importanti parametri sono le dimensioni e le posizioni di stampa. A seguire descriveremo meglio nei dettagli ogni tecnica e perché utilizzare una tecnica piuttosto che un’altra.

Stampa serigrafica

La stampa serigrafia o serigrafia, è sicuramente la tecnica più diffusa per realizzare le magliette personalizzate. Questa tecnica utilizza degli impianti di stampa che trasferiscono un colore specifico per tessuti, sul capo da stampare. Gli impianti corrispondono a delle pellicole, molto simili a quelle fotografiche. Ogni pellicola permette la stampa di un colore. Se ho quindi una stampa a 3 colori, dovrò realizzare 3 pellicole diverse. La stampa serigrafica permette, tramite più passaggi, di stampare da 1 a 8 o più colori. Questa tecnica è utilizzabile su qualsiasi tessuto ma, la resa migliore, la si ottiene su 100% cotone. E’ una tra le tecniche di stampa più economiche ma, poiché richiede dei costi di impianto, affinché vengano ben ammortizzati, si consiglia una quantità minima di 100 pezzi. Gli impianti realizzati, restano comunque disponibili per eventuali altre ristampe.

Adatta su tessuto: Cotone, Misto, Sintetico
Costi di impianto: Si, una tantum per numero di colori
Tipo di colori stampabili: Tinte piatte, senza sfumature
Numero di colori stampabili: Da 1 a 8, scelti a pantone
Ottimale per: Stampa su cotone per quantità consistenti

Stampa digitale diretta

La stampa digitale diretta è tra le più recenti tecniche si stampa possibili sulle magliette personalizzate. Questa tecnica non richiede impianti di stampa in quanto lavora in modo molto simile ad una stampante. Più testine con diversi colori, scorrono direttamente sul capo da stampare, lasciando il colore sul tessuto. Una volta finita la stampa, il capo viene passato sotto una pressa a caldo che fissa il colore. L’ impianto stampa in questo caso è assente, se non nella preparazione corretta del file di stampa a livello digitale. La stampa digitale diretta permette di stampare milioni di colori, quindi è perfetta per immagini, fotografie o loghi con sfumature. Questa tecnica è utilizzabile su 100% cotone o cotone misto. Essendo però una tra le tecniche di stampa più costose, è consigliata per la stampa di piccole quantità. Laddove vi fossero stampa in quadricromia e in grandi quantità, questa tecnica viene sostituita da una stampa in policromia. Quest’ultima spalma sulla grande quantità gli alti costi di impianto e permette un costo di stampa molto contenuto.

Adatta su tessuto: Cotone, Misto
Costi di impianto: No
Tipo di colori stampabili: Qualsiasi colore, anche con sfumature
Numero di colori stampabili: Quadricromia
Ottimale per: Stampa su cotone per piccole quantità o per immagini in quadricromia

Stampa transfer

La stampa transfer, è una delle tecniche di stampa più versatili ed economiche. Di contro, è quella meno “naturale”. Questa tecnica si basa sostanzialmente sull’applicazione a caldo di pellicole in plastica specifica, sul tessuto. Non ha costi di impianto e permette l’utilizzo di pellicole sia in colore pantone, che pellicole ” bianche” le quali vengono stampate prima in digitale in quadricromia e poi applicate a caldo. Si può quindi avere una stampa monocolore o in quadricromia con costi simili. Questa tecnica è utilizzabile su qualsiasi tessuto. E’ una tra le tecniche di stampa più economiche ma, ha il limite dell’effetto ” adesivo”. Le pellicole utilizzate, per quanto specifiche e morbide lasciano comunque la sensazione di avere un adesivo incollato. Laddove si debbano stampare forme piene, come grosse scritte, loghi o altre, il risultato è tutto sommato ottimale. Per contorni invece frastagliati o piccole scritte, il transfer deve essere adattato a forme più semplici lasciando dei contorni trasparenti che possono non piacere.

Adatta su tessuto: Cotone, Misto o sintetico
Costi di impianto: No
Tipo di colori stampabili: Qualsiasi colori piatto o sfumato
Numero di colori stampabili: Da pantone a quadricromia
Ottimale per: Stampe in quadricromia per grandi e grandissime quantità

Stampa sublimatica

La stampa sublimatica o sublimazione, permette tramite calore e pressione il trasferimento e il fissaggio di colore da una specifica carta al tessuto sintetico. Il risultato è sicuramente tra i migliori possibili su magliette personalizzate. Questa tecnica utilizza quindi un foglio di carta su cui si stampa quello che si vuole trasferire sulla t-shirt; si inserisce questo foglio di carta tra la maglia e la pressa e si comprime sul capo da stampare. Il colore trasferito con il calore, trapassa le fibre di poliestere e si fissa in modo indelebile. Anche in questo caso, non ci sono costi di impianto. La stampa sublimatica permette di stampare quadricromia o tinte unite, indifferentemente. Questa tecnica è utilizzabile esclusivamente su 100% poliestere. E’ una tra le tecniche di stampa più diffuse per la stampa di magliette tecniche per lo sport. La classica maglia da ciclista è l’esempio migliore. Vista la particolarità di questa tecnica è possibile senza costi aggiuntivi variare la grafica da un capo all’altro. Ovviamente, vanno forniti i file appropriati.

Adatta su tessuto: Sintetico
Costi di impianto: No
Tipo di colori stampabili: Qualsiasi colore, anche con sfumature
Numero di colori stampabili: Quadricromia
Ottimale per: Stampa su poliestere per immagini in quadricromia

Ricamo

Il ricamo, per quanto più diffuso per la personalizzazione di felpe o polo, è comunque un ottimo metodo anche per le magliette personalizzate. Questa tecnica utilizza fili di diversi colori per riprodurre loghi o scritte nella forma e posizione desiderata. E’ ottimale per piccoli loghi o scritte soprattutto nella posizione frontale sul lato cuore o sulla manica. Seppur fattibile anche in grandi dimensioni ad esempio sul retro della maglia, è sconsigliato in quanto il capo ne risulterebbe molto appesantito. Il ricamo ha un costo di impianto che è legato all’impostazione della macchina. Tanto più è grande e complesso il ricamo, tanto più il costo di impianto è elevato. Questa tecnica è utilizzabile su qualsiasi tessuto ma, la resa migliore, la si ottiene su tessuti con un peso specifico abbastanza alto, solitamente in cotone.

Adatta su tessuto: Cotone, Misto, Sintetico
Costi di impianto: Si, proporzionati alla dimensione del ricamo
Tipo di colori stampabili: Qualsiasi colore, ma SENZA sfumature
Numero di colori stampabili: da 1 a 8 colori
Ottimale per: Piccoli loghi su manica o lato cuore

Fronte, retro e manica: le aree personalizzabili

La personalizzazione delle magliette, è possibile in diverse posizioni e, di volta in volta, può essere decisa a seconda della grafica desiderata. Le classiche e più comuni aree di personalizzazione delle magliette sono tre.
Sul fronte lato cuore, sul retro schiena e su manica.

Stampa lato cuore

A prescindere dalla tecnica di stampa utilizzata, questa posizione, normalmente ha dimensioni non troppo elevate, inscrivibili in un quadrato di 10 x 10 cm. E’ possibile anche realizzare una stampa centrale su superficie maggiori ma, la classica frontale è sul lato cuore.

Stampa sulle maniche

La stampa sulle maniche o sulla manica, è abbastanza condizionata dalla dimensione e forma della manica stessa e, solitamente, si riduce a un ‘area inscrivibile in 10 x 10 cm, come è per il fronte.

Stampa sul retro

L’area di stampa sul retro della maglia è invece più varia rispetto al fronte. Una possibile area è inscritta in un rettangolo di 20 x 30 cm e ricopre quasi tutta la schiena nella parte centrale. Un’altra invece, per scritte o loghi con scritta può essere una striscia che va da spalla a spalla nella parte alta, con una dimensione ci circa 30/35 x 15 cm . Un’altra ancora può essere una area centrale sotto il colletto con dimensioni indicative di 10 x 10 cm o infine una area sulla parte bassa della maglia, simile a quella da spalla a spalla.

Considerate che le tecniche di stampa che richiedono impianto, come la serigrafia e il ricamo o le tecniche che richiedono un file di stampa, come il transfer, la sublimazione e la stampa digitale diretta, hanno delle DIMENSIONI DEFINITE. Salvo quindi che le dimensioni di stampa vengano variate da taglia a taglia, con una specifica richiesta, la norma prevede che le aree di stampa siano le medesime per tutte le taglie ordinate. Sono pertanto proporzionate sulle taglie piccole come la S o la XS, al fine di non rischiare che sulla taglia piccola la stampa sia troppo grande per essere fatta.

In ogni caso, dimensioni di stampa specifiche per taglia o gruppi di taglie, piuttosto che posizioni di stampa specifiche non considerate precedentemente, possono sempre essere valutate di volta in volta, al fine di realizzare la stampa richiesta.